Chiamaci al 0862 195 6361 | selezioni@moxiesrl.it

Comunicazioni

social
Comunicazioni

L’AQUILA: 70 ASSUNZIONI AL CALL CENTER MOXIE, ”PUNTIAMO A SUPERARE LE 200 UNITA”’

Fonte: abruzzoweb.it

L’AQUILA – “Con l’obiettivo di superare i 200 lavoratori nella nostra azienda dell’Aquila, abbiamo avviato un piano per ampliare l’organico di altre 70 unità, seguendo gli ottimi risultati ottenuti sino ad oggi che ci permesso di espanderci anche in altre zone della provincia, come per esempio Carsoli, in cui attualmente abbiamo un sito in cui lavorano al momento 50 persone”.

Ad annunciare le nuove assunzioni nel capoluogo abruzzese è l’aquilano Leonardo Di Sero, responsabile dell’ufficio del Personale della Moxie Srl, società di call center, insediata nel Tecnopolo d’Abruzzo all’Aquila, che gestisce le commesse in outbound, specializzata nell’outsourcing di servizi, in particolar modo nelle attività di Teleselling e Telemarketing.

“Il nostro obiettivo è quello di crescere insieme, garantendo il turn over con nuove assunzioni, e partecipare attivamente alla rinascita economica del capoluogo abruzzese, a dieci anni dal sisma – spiega Di Sero – Crediamo che il lavoro sia fondamentale nel processo di ricostruzione”.

“La Moxie è un’azienda che registra una crescita costante, in controtendenza rispetto ad un settore colpito, come molti altri, dalla crisi”, sottolinea.

C’è poi una novità: “Non lavoriamo soltanto con clienti nuovi, ma adesso abbiamo la possibilità di gestire un pacchetto clienti già acquisito per servizi aggiuntivi e nuove tecnologie, ‘un’attività a valore’ che aggiunge un tassello importante per la crescita dell’azienda, ma anche nella metodologia di lavoro dei nostri collaboratori”, spiega ancora Di Sero.

La Moxie, dunque, ha avviato la ricerca di 70 futuri operatori da inquadrare con contratti di collaborazione e da inserire nell’organico.

Per quanto riguarda la presentazione dei curriculum, la candidatura può essere fatta online sul sito www.moxiesrl.it, compilando l’apposito modulo.

Possono partecipare alla selezione coloro che hanno almeno il titolo di studio della scuola dell’obbligo, senza preclusione di sesso, età e nazionalità. (a.c.p.)

social
Comunicazioni

Nuove opportunità di lavoro alla Moxie di Carsoli, al via l’ampliamento delle postazioni e dei servizi di contact center professionale

Fonte: confinelive.it

Carsoli – Un crescente successo ha caratterizzato la Moxie s.r.l. di Carsoli la quale dall’estate scorsa ha aperto le porte alle opportunità professionali nel settore del lavoro contact center.  E con il nuovo anno sono arrivate anche altri e nuovi orizzonti in termini di possibilità collaborative di lavoro e come servizi per le società clienti leader in diversi ambiti a livello nazionale. E’ stato infatti quasi completato l’ampliamento delle postazioni che consentirà a brevissimo termine di acquisire altre trenta posizioni di lavoro. Una nuova area allestita secondo gli standard di alta professionalità che caratterizzano questa azienda leader nei servizi di contact center a livello professionale, anch’essi destinati a crescere. Infatti dal settore di acquisizione per nuovi potenziali clienti nelle attività contact, ora grazie alla perfetta sinergia di lavoro in team, la formazione qualificata ha aperto le porte anche alla gestione di servizi per clientela già acquisita dalle holding committenti. Segno di una fiducia incondizionata che Moxie si è conquistata sul campo. Una delle caratteristiche principali della mission aziendale è riservata infatti alla formazione: gli operatori del  contact center  devono conoscere, interagire, avere cognizione e ruolo di un nuovo metodo di interfacciare con gli utenti nel ruolo di clienti a vario titolo e ruolo di rapporto. Ed il tutto viene coordinato con metodi e schemi ad alta efficacia che oltre a qualificare l’operatore stesso, costituiscono un valore aggiunto nel rapporto che oggi deve instaurarsi nello svolgimento delle attività quotidiane. Soddisfazione per il nuovo ampliamento è stata espressa anche dalla squadra di operatori che entusiasti proseguono con impegno e soddisfazione il loro lavoro. L’attività di Moxie a Carsoli, è stata praticamente l’unica forma di nuove opportunità occupazionali che hanno dato una risposta certa e concreta alle reali necessità occupazionali della Piana del Cavaliere. L’ampliamento della struttura e dei servizi, testimonia come professionalità aziendale, serietà, voglia di fare costituiscano un valore su cui agire per step di crescita e di motivazione.

Comunicazioni

Carsoli, arrivano opportunità di lavoro con la Moxie nuova azienda di servizi in outbound

Fonte: confinelive.it

Carsoli – Arriva una boccata di ossigeno per il settore occupazionale locale con  nuove opportunità di lavoro con la Moxie s.r.l., la nuova azienda leader nel settore dei servizi in outbound dinamica ed in espansione. E quindi arriva a Carsoli una sede della società dove si svolgeranno attività di call center.  La Moxie s.r.l. con sede al Tecnopolo d’Abruzzo, apre  dunque le selezioni per incrementare l’organico e garantire il turnover nella realtà produttiva della Piana del Cavaliere. Attualmente è già aperta a tutto campo la fase per acquisire le candidature.

Moxie s.r.l.  gestisce commesse in outbound, è una azienda specializzata nell’outsourcing dei servizi, con particolare riferimento alle attività di teleselling e telemarket, ed è operativa nella capitale aquilana sin dal 2006.  Si tratta di una realtà in crescita, che può vantare importanti collaborazioni con committenti conosciuti a livello nazionale, come spiega Leonardo Di Sero responsabile del personale.

A Carsoli a breve  la struttura sarà già operativa con  previsione di assunzione di un consistente numero di collaboratori da inquadrare con contratti di collaborazione. Sono richieste flessibilità, competenza e doti comunicative, serietà, ma anche predisposizione al lavoro in team». I nuovi addetti copriranno fasce lavorative al massimo di 5/6 ore giornaliere. I curriculum possono essere consegnati: a mano presso la sede di Sportello Amico – via Tiburtina Valeria Km, 68.700 Centro Commerciale L’Airone (0863995421)  oppure  inviati nella sezione riservata sul sito www.moxiesrl.it  e specificamente al format dedicato che è raggiungibile cliccando qui, o tramite mail all’indirizzo selezioni@moxiesrl.it. Oppure per ulteriori approfondimenti si può contattare il n. 08621956361 

La Società organizza corsi di formazione professionale per mettere in condizione gli interessati di svolgere in maniera ottimale il proprio lavoro. Dopo una prima fase di esame delle domande pervenute, ci saranno colloqui di gruppo in cui verranno spiegate ed approfondite insieme tutti gli aspetti legati al lavoro da svolgere.

Possono partecipare alle selezioni coloro che hanno almeno il titolo di studio della scuola dell’obbligo, «senza preclusione di età, sesso o nazionalità», spiega l’azienda.
«Il contact center non è un insieme di computer o apparati informatici connessi tra loro  – spiega Di Sero –  ma un insieme di persone che hanno voglia di mettersi in gioco condividendo informazioni, idee, problematiche e soluzioni. Questo è il lavoro di squadra. Il nostro obiettivo è valorizzare i collaboratori, sviluppandone i punti di forza, garantendo un ambiente dinamico. Da anni collaboriamo con grandi marchi riconosciuti a livello internazionale nei settore dei media, dell’intrattenimento e dell’energia».
Moxie vanta la più alta percentuale di fidelizzazione tra i partner. Dunque una occasione da non perdere.

moxie-srl-call-center-outsourcing-servizi-teleselling-telemarketing-telefonia-energia-laquila-carsoli-200-posti-lavoro
Comunicazioni

L’AQUILA: TECNOPOLO D’ABRUZZO IN CRESCITA, 60 ASSUNZIONI AL CALL CENTER MOXIE SRL

Fonte: abruzzoweb.it

L’AQUILA – Espansione, occupazione, partecipazione attiva nella rinascita economica post-sisma, sessanta nuovi posti di lavoro nel capoluogo abruzzese, garantire il turn over attraverso altre assunzioni a fine estate.

È l’obiettivo del call center della società Moxie Srl, insediata nel Tecnopolo d’Abruzzo all’Aquila, che gestisce le commesse in outbound, specializzata nell’outsourcing di servizi, in particolar modo nelle attività di Teleselling e Telemarketing.

“Siamo un’azienda in forte crescita, con committenti importanti e conosciuti a livello nazionale, il lavoro è aumentato notevolmente, tanto da ‘obbligarci’ nell’Aprile 2017 a un trasferimento dal Rotilio Center al Tecnopolo, con una struttura molto più ampia e funzionale, che ci ha permesso di diventare una delle principali realtà cittadine in grado di offrire posti di lavoro”.

Così ad AbruzzoWeb l’aquilano Leonardo Di Sero, responsabile dell’ufficio del Personale della Moxie, che ha avviato la ricerca di 60 futuri operatori da inquadrare con contratti di collaborazione e da inserire nell’organico, “che attualmente conta 190 dipendenti e 15 persone nello staff”.

Sono richieste “serietà, flessibilità, doti comunicative, predisposizione al lavoro sia individuale che in team.

Questo tipo di lavoro è adatto a tutti, anche a studenti o a persone che già hanno un’occupazione principale, perché gli orari lo permettono”.

Le fasce sono: dal lunedì al venerdì, dalle 11 alle 16 e dalle 16 alle 21; il sabato, invece, dalle 11 alle 17, e “la mole di lavoro è di 5-6 ore al giorno”, sottolinea Di Sero.

Per quanto riguarda la presentazione dei curriculum, “può essere consegnato a mano alla portineria del Tecnopolo, che si trova in località boschetto di Pile sulla strada statale 17 all’Aquila, sul nostro sito www.moxiesrl.it, o possono essere inviati tramite e-mail agli indirizzi: selezioni@moxiesrl.it segreteria@tecnopolodabruzzo.it”, spiega.

Possono partecipare alla selezione coloro che hanno almeno il titolo di studio della scuola dell’obbligo, senza preclusione di sesso, età e nazionalità.

“Dopo un primo screening dei curriculum verranno effettuati dei colloqui di gruppo ed individuali in cui spiegheremo nel dettaglio il lavoro – precisa infine il responsabile delle Risorse umane – Gli operatori si occuperanno di contattare e gestire le proposte commerciali dei partner dell’azienda, leader a livello nazionale ed internazionale”.

moxie-srl-call-center-outsourcing-servizi-teleselling-telemarketing-telefonia-energia-laquila-carsoli-200-posti-lavoro
Comunicazioni

L’AQUILA: DA CALL CENTER IN ARRIVO 200 POSTI, MOXIE SCEGLIE IL TECNOPOLO

Fonte: abruzzoweb.it

L’AQUILA – Dare lavoro a 200 persone all’Aquila è l’obiettivo del call center della società Moxie, insediata nel Tecnopolo d’Abruzzo, che gestisce delle commesse outbound, ovvero chiamando clienti acquisiti e potenziali, di marchi importanti come Sky ed Eni.

Per Stefano Procopio della società Moxie, che lavora nel capoluogo da dieci anni, la scelta di restare “anche dopo momenti difficilissimi come il terremoto del 2009, testimonia la nostra fiducia in un territorio che offre grande professionalità nel nostro settore”.

“Da Rotilio Center – spiega ad AbruzzoWeb – ci siamo spostati nel Tecnopolo per una questione di espansione e di visibilità. Il nostro impegno economico non è indifferente, ma è un motivo di orgoglio in più. Vuol dire che crediamo nelle prospettive di lavoro in città”.

Tecnopolo, espansione e visibilità, tre elementi chiave “in un quadro di rinascita” e in uno spazio, appunto quello nello storico polo elettronico in periferia Ovest, che offre 45 mila metri quadrati di stabili a destinazione industriale e per uso ufficio, 175 mila scoperti comprensivi di 21 mila metri quadrati di parcheggi, per un totale di 1.273 posti, con locali disponibili che hanno dimensioni che variano dai 300 ai 5 mila metri quadrati.

Sul fronte del suo settore di appartenenza, Procopio risponde a chi muove delle critiche anche feroci nei confronti di chi dà lavoro nei call center che vendono prodotti, in un momento in cui, tra l’altro, sembra non fermarsi la delocalizzazione all’estero.

“Si tratta di un lavoro complesso, certo c’è pure molta flessibilità nei contratti, ma molti non sanno che riusciamo a offrire delle opportunità a chi, per motivi personali, può lavorare soltanto poche ore e ha bisogno di gestirsi con meno ‘lacci’ – rimarca – Da noi c’è lo studente che vuole guadagnare qualcosa, ma anche chi, per ragioni familiari, non può lavorare diversamente ma, al tempo stesso, deve mettere in tasca qualche soldo”.

“E poi – prosegue – qui si investe parecchio nei lavoratori che, ovviamente, almeno nei primi periodi non riescono ad essere produttivi. Meno si vende, meno si viene pagati, è così che funziona”.

“A me, personalmente, l’idea di andare altrove non è mai piaciuta”, conclude. (r.s.)